Cerca

Concerto per il 130° della Banda Sociale di Roncone

Cronaca di un Concerto di Emozioni



"Dopo due mesi d'estate abbiamo beccato la prima giornata d'autunno"... con queste parole il Presidente della Banda di Roncone, Ivan Mussi, apre il concerto per i 130 anni di fondazione, tenuto presso il Teatro Parrocchiale.

Il maltempo ha forse scoraggiato una larga partecipazione, ma certo in sala non sono mancati gli "affezionati" alla Banda: chi in essa ha suonato, chi vi è legato per tradizione famigliare, chi più semplicemente porta rispetto al sodalizio in quanto parte integrante della Comunità, colonna sonora delle Feste comandate, sottofondo dei momenti più mesti e di dolore.


Il programma della serata, affisso alle bacheche e consegnato all'ingresso del teatro, non lasciava dubbi sull'attenzione riservata a questo evento, ben sottolineata anche da Christian Bazzoli, presentatore della serata.


Una prima parte in cui la Banda ha ripercosso ben 55 anni di storia attraverso la Direzione di quattro maestri che si sono succeduti negli anni, nella seconda parte invece è stato presentato il recente repertorio targato M° Stefano Torboli.


Apre il concerto il maestro Gianni Salvadori, la cui straordinaria partecipazione è un regalo per tutto il pubblico che accoglie il suo arrivo sul palco con un lungo applauso; l'emozione del maestro Gianni è la nostra, chiede di essere rivolto verso i presenti per salutare e ringraziare tutti. Continuano gli applausi... è ora di iniziare: OMAGGIO a RONCONE, dirige il Maestro Gianni Salvadori.

È emozione per i suonatori, in particolare per i veterani cresciuti con l'insegnamento di Gianni ma anche per i giovani che con rispetto lo seguono alla direzione. Il pubblico non fiata, ascolta, scende qualche lacrima, e quando il maestro Gianni abbassa la bacchetta, parte l'applauso più grande di tutta la serata, il più lungo e il più scrosciante.

Omaggio a Roncone è l'omaggio a tutti i presenti.


A seguire il maestro Ugo Bazzoli lascia temporaneamente il clarinetto e dirige la Banda nella "Morricone". Sono passati quasi 30 anni dalla prima volta in cui l'ha presentata proprio su questo palco...sembra ieri!


Nicola Benaglia dirige un brano che gli calza a pennello, la Banda attentamente lo segue, torna alla mente Vittorino Bonapace in un assolo al sax...


Con il garbo della direzione di Sergio Rizzonelli ci catapultiamo ai giorni nostri, la colonna sonora di Backdraft apre le porte alla seconda parte della serata e al momento formale della consegna delle targhe di riconoscenza ai maestri presenti. Con l'occasione si ricorda la maestra Laura Crescini, impossibilitata a presenziare, alla guida della Banda per un paio d'anni negli anni duemila.


La bacchetta è ora nelle mani dell'attuale maestro Stefano Torboli; la Banda "di oggi" presenta cinque pezzi suonati magistralmente e diretti con talento.

Nel finale un pezzo a sorpresa, "Tanti Auguri", proposto in un ventaglio di ritmi, saluta il pubblico e ricorda che la Banda racchiude i valori più belli dell'associazionismo.

27 ottobre 2018 - Federica Pizzini



Stefano Torboli dirige "Happy birthday around the world"



Gianni Salvadori dirige "Omaggio a Roncone"



Ugo Bazzoli dirige "Moment for Morricone"



Nicola Benaglia dirige "Ross Roy"



Sergio Rizzonelli dirige "BackDraf"



ALBUM FOTOGRAFIE DELLA SERATA


0 visualizzazioni